venerdì 1 agosto 2014

Al Parco Naturale di Cervia sulle tracce di volpi e leprottini

Laghetto delle tartarughe - Parco
Naturale di Cervia
Come promesso oggi vi racconto della giornata trascorsa nel Parco Naturale di Cervia con i bambini.

Il parco si trova nel cuore della pineta di Milano Marittima, e conta diverse attrazioni per grandi e piccini.
BUH ha voluto provare l'emozionante sfida dei percorsi sospesi tra gli alberi di CerviAvventura: un parco avventura ben strutturato con percorsi adatti a grandi e piccini, ma se la famiglia è numerosa non è proprio a buon mercato (15€ per il percorso adatto a BUH), ma è possibile usufruire di sconti interessanti con le classiche tessere tipo Viviparchi o Mondoparchi, etc.

Abbiamo trovato l'organizzazione molto seria, perché a tutti, soprattutto i bambini, viene prima fatta una lezione di circa 20-30 minuti sull'uso di ganci e imbragature e su come affrontare i percorsi in sicurezza.


BUH si è divertito molto ed è stato impegnato (sotto la supervisione di Mr T) per quasi tre ore.
E Sorellina? Sorellina era un po' piccola per partecipare a questo percorso... o per lo meno per partecipare allo stesso percorso del fratello, così - insieme alla zia Romagnola - abbiamo optato per una passeggiata nel parco naturale, sulle tracce di lepri e volpi.

«Ecco un indizio: guarda mamma!»
Sorellina avanzava lungo il percorso botanico quasi accovacciata, per riuscire a scoprire tracce di animali o indizi che portassero alle tane di volpi o lepri.
E devo dire che alla fine è stata premiata perché di volpi non ne abbiamo trovate, ma di conigli e leprottini ne abbiamo visti e seguiti almeno tre.

Punto di osservazione di un morbido «bianconiglio»
A metà giornata (intorno alle 14.00) ci siamo riuniti tutti al “Binario 9 e 3/4”, il punto di ristoro del parco, dove è possibile gustare ottimi taglieri di affettati e formaggi, accompagnati da deliziose piadine cotte al momento (quelle spesse, non quelle sottili del tipo riminese).

Ma la gita non è finita qui. Dopo pranzo abbiamo visitato il parco degli animali e la fattoria didattica.
Tra gli scopi del Parco Naturale  c'è quello del ripopolamento delle razze autoctone romagnole, perciò tra gli animali ospitati nel parco ci sono le vacche romagnole, il pollo e il tacchino romagnoli e perfino l'asino romagnolo.

L'asino romagnolo, con le caratteristiche striature
sulle scapole
All'interno del parco è inclusa l'area della fattoria didattica - presidiata dagli addetti del parco - dove i bambini possono vedere e toccare da vicino gli animali della fattoria, come caprette, percore, galline, oche e maialini... È anche possibile dare da mangiare agli animali acquistando il mangime consentito presso il punto di ristoro.


In alternativa al mangime, le caprette non disdegnano erba e foglie, ma mi raccomando: fate molta attenzione a offrire agli animali soltanto cibi consentiti!

Certamente la giornata poteva concludersi qui: ma non contenta, la zia Romagnola ci ha portati a cena in una vera fattoria!
La sua famiglia ha un piccolo cascinale dove si coltivano verdure di ogni tipo e le galline razzolano felici fuori e dentro il loro pollaio... ci sono anche alberi di pesche, noci e fichi! 


Osservazione ravvicinata del pollaio
«Mammaaa... guarda ci sono le balle di fieno... guarda come sono grandi... dobbiamo assolutamente toccarle per sentire come sono!!»

Insomma una bella esperienza in tutti i sensi per i bambini, che hanno apprezzato molto anche il b&b dove abbiamo pernottato, una casa di campagna molto caratteristica, ha un grande giardino e offre delle colazioni spettacolari: tutto rigorosamente fatto in casa o di produzione locale.

Se volete qualche informazione in più sul Parco Naturale di Cervia e le sue varie attrazioni, potete consultare il sito cliccando QUI 

Se invece volete avere qualche informazione in più sul b&b dove abbiamo pernottato, potete scrivermi per e-mail o contattarmi tramite la mia pagina facebook: https://www.facebook.com/Murasakinonikki

Qui invece trovate il link alla prima parte del nostro weekend in Romagna: Il Castello di Gradara

1 commento:

  1. il top di una gita insomma...istruttiva e divertente! Brava

    RispondiElimina

Vi apro le porte della mia casa, siate educati e misurati nei vostri commenti.

(I post più vecchi sono moderati)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...